La Gestione delle Emozioni nell’Era Digitale e sui Social Network

Emozioni nell'Era Digitale e sui Social Network

Riconoscere, comprendere e accettare le Emozioni che proviamo è il primo passo per poterle Gestire. E questa competenza è particolarmente importante nell’Era Digitale, dove la comunicazione virtuale lascia ampio campo a differenti interpretazioni.
Gestire le Emozioni permette di instaurare Relazioni di fiducia e coerenza: la bella notizia è che si può imparare a farlo.

Incomincio da una tesi, una specie di assioma dell’Intelligenza Emotiva: diamo un Significato alla comunicazione e alle esperienze che viviamo in base alle Emozioni che proviamo in quel preciso momento.
Perfino in base agli Stati d’Animo, che – rispetto alle Emozioni – sono molto più vulnerabili e repentini.

Come districarsi, quindi, nella Comunicazione Digitale e, in particolar modo, sulle piattaforme dei Social Network, dove le Emozioni sono ridotte per lo più a Emoticons e possiamo facilmente non comprendere il senso di quanto leggiamo? Read more

Gli Adolescenti Italiani sono i meno Smartphone-Dipendenti d’Europa

adolescenti-italiani-smartphone-pc

Si discute tanto della Dipendenza degli Adolescenti dallo Smartphone. Una recente indagine che ha coinvolto più di 1500 Adolescenti Europei ha messo in evidenza, tuttavia, come gli Italiani siano di gran lunga i più propensi a spegnere il cellulare per un’intera giornata. Un dato che fa credere ancora di più nell’importanza di un’Educazione Digitale adeguata.

La necessità di un’Educazione Digitale appropriata e consona soprattutto per i ragazzi più giovani e gli adolescenti è un tema molto caldo.
Sono, infatti, le ricerche sociologiche e psicologiche le prime a mettere in luce quanto siano proprio gli Adolescenti a subire la Dipendenza dagli Smartphone.
Dipendenza che crea come conseguenza anche danni piuttosto gravi, come la Depressione – in primo luogo – e l’Isolamento dalla società. Read more

Il Potere può danneggiare il cervello e far ammalare le Relazioni

leader e il potere

Neuroscienza e Psicologia stanno attualmente indagando su quanto gli uomini di Potere perdano facilmente Empatia e Sensibilità Emotiva, le doti che per prime li hanno resi Leader. Alla base di queste affermazioni ci sarebbe un vero e proprio danno cerebrale, che altera il funzionamento dei neuroni. Cerchiamo di capire perché.

Il Potere ammala? Sì.
E’ quanto rivela l’ultima ricerca di Neuroscienze pubblicata su The Atlantic: il Potere, addirittura, causa danni al cervello, oltre a far perdere ai Leader quelle stesse doti che li hanno resi tali.
E la ricerca aggiunge: se il Potere fosse un farmaco, la lista degli effetti collaterali sarebbe pari a quella di una droga, non solo inebriante, ma capace di creare alterazioni importanti nelle reti neuronali. Read more

Web e Social Network: la Falsa Identità è rivelata dal Mouse

Social Network-mouse

Sicuramente sul Web e sui Social Network, il tema della Sicurezza rimane il più caldo. Un nuovo studio rivela oggi come l’analisi cinematica e temporale dei movimenti del Mouse è capace di segnalare – con il 90 per cento di attendibilità – identità e notizie contraffatte. Vediamo come.

E’ recentissima l’analisi di un team del Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università di Padova: da come si usa il Mouse si può scoprire se si ha di fronte – al di là dello schermo – una falsa identità.
O se, in qualche modo, si sta mentendo.
La ricerca è stata pubblicata sulla rivista online Plos One e  ha rapidamente fatto il giro della Rete.
Perché in termini di sicurezza – tema attualmente caldissimo – l’individuazione di identità e notizie contraffatte rimane il maggior problema. Read more

Phubbing, cos’è e perché mette a rischio le Relazioni Umane

Il Phubbing è la mania compulsiva di controllare e guardare costantemente il proprio smartphone, anche nelle situazioni più inadeguate. Una sorta di nuova dipendenza cui a volte non facciamo neanche più caso, ma che fa sentire isolato l’interlocutore che, a sua volta, torna a rifugiarsi sui Social Media.

Non stiamo certamente parlando di un fenomeno nuovo.
La diffusione massiccia dello smartphone, si sa, ha modificato moltissimo le nostre dinamiche di Comunicazione.
Tuttavia, recenti ricerche hanno dato origine ad una sorta di nuova dipendenza: il Phubbing, ovvero la mania compulsiva di controllare e guardare il proprio telefonino. Leggere le notifiche, rispondere, chattare anche quando si è in situazioni inadatte.
Al bar con gli amici, mentre si chiacchiera dal vivo, al ristorante. Read more

La Popolarità allunga la Vita, anche nell’Era Digitale

popolarità-longevità

Lo dice la scienza, dalla biologia alla genetica: chi possiede una forte rete di conoscenze ha il 50% in più di probabilità di vivere a lungo, percentuale che sale fino al 91% se le relazioni sono di buona qualità. Cerchiamo di comprenderne il punto di vista psicologico, soprattutto nel mondo odierno fatto di prestigio sui Social Network.

Certamente affermare che la popolarità allunga la durata della vita ha un significato antropologico che risale ai tempi più lontani.
Avere un numero ampio di persone intorno a sé ha permesso, prima di tutto, la sopravvivenza fisica stessa e il perpetuarsi della specie umana. Read more

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi