Cosa serve davvero per Lavorare nel Mondo Digitale

Lavoro nel Mondo Digitale

La Crisi, il Lavoro che manca, le possibilità che sembrano non esserci per nessuno. Sembrano essere queste la realtà di oggi e le prospettive  per i giovani. La verità è che il Mondo Digitale ci dà spazio, libertà e grandi occasioni che vanno sapute creare e poi prese al volo. Sul Web ci sono storie e ci sono passioni, ci sono persone che diventano noti professionisti e piccole imprese che si trasformano in grandi aziende. Perché se mettiamo nel Mondo Digitale i giusti ingredienti e mescoliamo, possono nascere grandi cose, soddisfazioni e traguardi.  

Read more

Essere bullo sui social: lo sai che il bullismo può uccidere?

come-prevenire-il-bullismo-sui-social

Ci sono momenti in cui ci si trasforma in bulli senza nemmeno essersene resi conto. Ce ne sono altri in cui rimaniamo in silenzio, anziché difendere chi è più debole. Il silenzio è fra le peggiori forme di violenza, ma ricordiamoci anche che le parole hanno un peso difficilmente ponderabile. Come migliorare la comunicazione?

“Shhhh, conta fino a 10 prima di commentare… anche fino a 100”

Sento questa vocina ogni volta che sono di fronte ad un post che istintivamente vorrei commentare. E poi inizio a leggere i commenti e inizia la frustrazione: qualcuno non ha contato nemmeno fino ad 1 ed ha sputato tutto il veleno che aveva in corpo.
Essere bullo sui social è diventata quasi una mania, quasi una gara a chi riesce a denigrare di più. Read more

La Sindrome dell’Impostore: che cos’è e perché corre soprattutto sul Web

Sindrome dell'Impostore

Di Sindrome dell’Impostore soffre, paradossalmente, chi impostore non è. Chi lavora al meglio, ma psicologicamente non sente di attribuirsi meriti. La Sindrome è un modo informale e non tecnico per definire la strana condizione mentale di chi, avendo ottenuto ampi e ripetuti riconoscimenti del proprio valore e una meritata dose di successo, di quel successo si sente indegno o immeritevole. Scopriamo perché, soprattutto nell’Era Digitale.

Non mi merito il successo né i complimenti per il mio lavoro. Non sono adatto, non sono la persona giusta che dovrebbe ricevere meriti e attenzioni. Se solo gli altri sapessero tutte le mie incertezze, capirebbero che non sono io che valgo così tanto.
Ecco, queste e infinite altre interiori convinzioni, rendono perfettamente l’idea di cosa significhi la Sindrome dell’Impostore. Non sapersi valutare come efficaci, sminuirsi, attribuire ad altri i propri successi. Di più: non ritenersi minimamente all’altezza del proprio operato. E il paradosso è che sono proprio le persone di successo a pensarla così. Read more

Lo Stress da Lavoro nell’Era Digitale: cos’è e come si può imparare a gestirlo

Stress da lavoro

Come si può imparare a gestire lo Stress da lavoro? In un Mondo Digitale in cui Web e Social Media non dormono mai e si è facilmente vittime di un’overload di informazioni, è sempre più facile cadere in una condizione di Stress da lavoro, una iperattività che alcuni di noi prediligono, ma che per la maggior parte delle persone risulta immobilizzante e, soprattutto, controproducente dal punto di vista della creatività e dell’innovazione.

Essere in grado di gestire lo Stress da lavoro è una delle “Soft Skills” più rilevanti, in particolare nell’Era Digitale, poiché Web e Social Media non dormono mai, e facilmente producono quell’overload d’informazioni che rende indispensabile rimanere costantemente connessi alla Rete. Il risultato inevitabile è quello di cadere nella trappola del Sovraccarico Cognitivo, a causa del quale l’individuo stesso perde creatività, inventiva e concentrazione, nonché addirittura la capacità di prendere decisioni. Read more

Scrivere per il Web: analogie e differenze con la Scrittura Tradizionale

scrittura-creativa

Scrittura tradizionale e scrittura Web: ci sono analogie? E quali sono le differenze? Basta sfogliare un libro e successivamente leggere un paio di articoli pubblicati su un sito Web per capire che le tecniche di scritture tradizionali (o meglio, non tutte) non possono funzionare anche sul Web. Cambia il supporto, cambia lo stile di lettura, cambiano i tempi di fruizione. Cambia tutto!

Certo, prima dell’avvento del Web, si leggeva esclusivamente su carta stampata. Ora le cose sono decisamente cambiate e abbiamo molte più fonti da cui attingere informazioni. Anzi, siamo letteralmente bombardati dalle news, e siamo felici di esserlo.
Ma cosa cambia per gli addetti ai lavori? Scrivere per il web è uguale a qualsiasi altro tipo di scrittura?  Read more

“La Famiglia Adolescente”: diventare Adulti al tempo dei Social Media

separazione-e-figli-adolescenti

L’età dell’Adolescenza è un periodo cruciale per la vita dell’uomo: è l’età dell’opposizione alla figura dei genitori, che fino a quel momento, sono stati per il figlio i pilastri necessari per la sopravvivenza. Si tratta di un’opposizione che deve potersi esprimere per dare forma concreta all’Identità Adulta dell’individuo. Nell’Era Digitale odierna, tuttavia, la Famiglia stessa subisce profondi cambiamenti e i Social Media vengono investiti di ruoli troppo spesso inadatti. 


E’ del 2015 l’uscita del libro “La Famiglia Adolescente” di Massimo Ammaniti, professore onorario dell’Università “La Sapienza” di Roma, psicoanalista dell’International Psychoanalytical Association. Anche a distanza di tempo, il tema trattato dal noto studioso – che è stato anche membro del Board of Directors della World Association of Infant Mental Health – rimane più che attuale.
Essere genitori al tempo dei Social Media è sempre più complesso, in particolar modo durante l’adolescenza dei figli. Età difficile da gestire per gli adulti, età faticosissima da superare per i giovani. Read more

Vita da Mamma: le Emozioni che il Mondo Digitale non cambierà mai

l'emozione di essere una mamma digitale

Il racconto di un’esperienza vera da parte di chi su Web e Social Media si impegna e lavora ogni giorno. Emozioni rare e forti, indelebili, per lei che ha dato la vita e per noi che leggiamo la sua storia.

Sono mamma da 17 anni. Era il lontano 2000 quando la notte del 29 agosto è venuto al mondo lui, Daniele, l’uomo di cui mi sarei innamorata al primo colpo.
La mia è stata una gravidanza perfetta, zero fastidi, niente notti insonni e zero nausee. Sì avete capito bene, zero nausee. Un tasto dolente, questo, per noi donne, perché ci accompagnano quasi sempre nei primi mesi della gravidanza, e se non si presentano ecco che ci trasformiamo in divoratrici seriali di tutto ciò che ci passa davanti alla bocca. Read more