“La Famiglia Adolescente”: diventare Adulti al tempo dei Social Media

separazione-e-figli-adolescenti

L’età dell’Adolescenza è un periodo cruciale per la vita dell’uomo: è l’età dell’opposizione alla figura dei genitori, che fino a quel momento, sono stati per il figlio i pilastri necessari per la sopravvivenza. Si tratta di un’opposizione che deve potersi esprimere per dare forma concreta all’Identità Adulta dell’individuo. Nell’Era Digitale odierna, tuttavia, la Famiglia stessa subisce profondi cambiamenti e i Social Media vengono investiti di ruoli troppo spesso inadatti. 


E’ del 2015 l’uscita del libro “La Famiglia Adolescente” di Massimo Ammaniti, professore onorario dell’Università “La Sapienza” di Roma, psicoanalista dell’International Psychoanalytical Association. Anche a distanza di tempo, il tema trattato dal noto studioso – che è stato anche membro del Board of Directors della World Association of Infant Mental Health – rimane più che attuale.
Essere genitori al tempo dei Social Media è sempre più complesso, in particolar modo durante l’adolescenza dei figli. Età difficile da gestire per gli adulti, età faticosissima da superare per i giovani. Read more

Vita da Mamma: le Emozioni che il Mondo Digitale non cambierà mai

l'emozione di essere una mamma digitale

Il racconto di un’esperienza vera da parte di chi su Web e Social Media si impegna e lavora ogni giorno. Emozioni rare e forti, indelebili, per lei che ha dato la vita e per noi che leggiamo la sua storia.

Sono mamma da 17 anni. Era il lontano 2000 quando la notte del 29 agosto è venuto al mondo lui, Daniele, l’uomo di cui mi sarei innamorata al primo colpo.
La mia è stata una gravidanza perfetta, zero fastidi, niente notti insonni e zero nausee. Sì avete capito bene, zero nausee. Un tasto dolente, questo, per noi donne, perché ci accompagnano quasi sempre nei primi mesi della gravidanza, e se non si presentano ecco che ci trasformiamo in divoratrici seriali di tutto ciò che ci passa davanti alla bocca. Read more

La Resistenza al Cambiamento nell’Era Digitale: un apparente paradosso

resistenza al cambiamento

Nell’Era in cui tutto cambia e quello che si scrive oggi può essere già superato e non più valido domani, si rivela in maniera ancora più evidente la Resistenza che gli esseri umani pongono al Cambiamento. A qualsiasi genere di cambiamento, perfino verso una realtà migliore, più facile o più felice. Sembra un paradosso e, in parte, lo è. Cerchiamo di capirne il perché.

Chi lavora sul Web e sui Social Network sa bene quanto sia fondamentale oggi rimanere costantemente aggiornati: ogni giorno o quasi si affacciano novità piccole o grandi ed è difficile pensare o scrivere qualcosa di definitivo – una guida all’uso ad esempio – a meno che non si tratti di linee guida piuttosto generali.  Read more

I Soldi rendono felici solo se regalano Tempo per sé stessi

Soldi-felicità-tempo libero

I Soldi comprano la Felicità? Una nuova ricerca svela una correlazione nuova tra soldi e benessere, che è data dalla possibilità di riappropriarsi del Tempo libero. Proprio perché nell’assillo odierno – in particolar modo nell’Era Digitale – la corsa quotidiana ha reso il Tempo l’unico vero lusso.

Che i Soldi regalino la Felicità ce lo chiediamo da sempre. Una nuova ricerca dell’Harvard Business School rivela, tuttavia, una variabile nuova nella correlazione tra denaro e benessere, quella del Tempo. Lavoriamo e comunichiamo sul Web a qualsiasi ora, finendo per mangiare quando si può, addormentandoci quando si riesce e correndo sempre. Con la macchina, a piedi, su e giù da un treno, sempre in ritardo e sempre a combattere per qualche minuto in più. Le scadenze del nostro lavoro non ci permettono di rilassarci e anche nei fine settimana – sempre che esistano ancora un sabato e una domenica – siamo costantemente a testa china a controllare almeno le email. Read more

Tornare al Lavoro: la Sindrome da Rientro nell’Era Digitale

Tornare al Lavoro dopo le vacanze

Tornare al Lavoro: La Sindrome da Rientro consiste in una serie di disturbi fisici e psicologici realmente riconosciuta dalla medicina attuale. Nell’Era Digitale, in cui i tempi di lavoro sono ancora più frenetici, un italiano su due soffre di questo malessere da non sottovalutare. Ecco i rimedi per ricominciare senza traumi.

Siamo partiti per le ferie – sempre che di ferie se ne siano fatte veramente – con l’aspettativa di rientrare avendo fatto il pieno di energia, forza fisica e mentale, riposo, nuove esperienze. Tutti presupposti per tornare al lavoro a pieno regime senza difficoltà. Di più: moltissimi progetti iniziati con l’estate sono stati proprio rimandati a settembre, mese che per molti è più significativo di gennaio per iniziare l’anno. Read more

Andiamo in vacanza, ma Social Network e Web viaggiano con noi

vacanze con gli amici, senza social e web

Finalmente le vacanze sono arrivate e si parte. Una nuova indagine, tuttavia, rivela come – arrivati alla meta sognata – le prime 24 ore siano determinanti per la valutazione dell’intero soggiorno. In quale senso? Solo la garanzia di rimanere connessi alla vita sui Social Network e sul Web deciderà la riuscita delle ferie.

Arrivare al mare e pensare solo al primo tuffo?
Dopo tanta attesa è quello che si potrebbe pensare, ma non è così. Lo fa solo il 19% di un campione vastissimo di persone per le quali è arrivato finalmente il primo giorno di ferie. Una giornata che, per più della metà dei viaggiatori (56%), rimane determinante nella valutazione delle sorti dell’intero soggiorno di vacanza. Ancor prima di partire, in realtà, in fase di check-in o addirittura di prenotazione, l’attenzione è rivolta alla certezza di poter rimanere connessi ad Internet. La vacanza nel suo complesso sarà all’altezza delle aspettative solo con una copertura Wi-Fi durante il primo giorno. Read more