L’Autoironia spiazza e vince sempre, anche nel Mondo Digitale

autoironia è una qualità

L’Autoironia è una qualità troppo spesso sottovalutata, che ha invece funzioni estremamente positive nella nostra comunicazione e nelle relazioni con gli altri. Sui Social Network è più facile riuscire a prendersi in giro, ma vediamo quali ripercussioni felici ha il saper ridere di sé sul Web e nella vita reale.

E’ proprio negli status e nei tweet che postiamo sulle piattaforme di Social Network che il linguaggio di gran lunga più utilizzato è quello autoironico. Sul Web, l’esigenza di essere veloci e accattivanti allo stesso tempo induce allo scherzo, che, tuttavia, è per lo più uno scherzare su se stessi. E risulta un genere di comunicazione e di atteggiamento vincente: ne è prova anche solo la misura dell’apprezzamento altrui.

Ma che cos’è, realmente, l’Autoironia? E a cosa serve?

Read more

Gli Adolescenti Italiani sono i meno Smartphone-Dipendenti d’Europa

adolescenti-italiani-smartphone-pc

Si discute tanto della Dipendenza degli Adolescenti dallo Smartphone. Una recente indagine che ha coinvolto più di 1500 Adolescenti Europei ha messo in evidenza, tuttavia, come gli Italiani siano di gran lunga i più propensi a spegnere il cellulare per un’intera giornata. Un dato che fa credere ancora di più nell’importanza di un’Educazione Digitale adeguata.

La necessità di un’Educazione Digitale appropriata e consona soprattutto per i ragazzi più giovani e gli adolescenti è un tema molto caldo.
Sono, infatti, le ricerche sociologiche e psicologiche le prime a mettere in luce quanto siano proprio gli Adolescenti a subire la Dipendenza dagli Smartphone.
Dipendenza che crea come conseguenza anche danni piuttosto gravi, come la Depressione – in primo luogo – e l’Isolamento dalla società. Read more

Web e Social Network: la Falsa Identità è rivelata dal Mouse

Social Network-mouse

Sicuramente sul Web e sui Social Network, il tema della Sicurezza rimane il più caldo. Un nuovo studio rivela oggi come l’analisi cinematica e temporale dei movimenti del Mouse è capace di segnalare – con il 90 per cento di attendibilità – identità e notizie contraffatte. Vediamo come.

E’ recentissima l’analisi di un team del Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università di Padova: da come si usa il Mouse si può scoprire se si ha di fronte – al di là dello schermo – una falsa identità.
O se, in qualche modo, si sta mentendo.
La ricerca è stata pubblicata sulla rivista online Plos One e  ha rapidamente fatto il giro della Rete.
Perché in termini di sicurezza – tema attualmente caldissimo – l’individuazione di identità e notizie contraffatte rimane il maggior problema. Read more

Phubbing, cos’è e perché mette a rischio le Relazioni Umane

Il Phubbing è la mania compulsiva di controllare e guardare costantemente il proprio smartphone, anche nelle situazioni più inadeguate. Una sorta di nuova dipendenza cui a volte non facciamo neanche più caso, ma che fa sentire isolato l’interlocutore che, a sua volta, torna a rifugiarsi sui Social Media.

Non stiamo certamente parlando di un fenomeno nuovo.
La diffusione massiccia dello smartphone, si sa, ha modificato moltissimo le nostre dinamiche di Comunicazione.
Tuttavia, recenti ricerche hanno dato origine ad una sorta di nuova dipendenza: il Phubbing, ovvero la mania compulsiva di controllare e guardare il proprio telefonino. Leggere le notifiche, rispondere, chattare anche quando si è in situazioni inadatte.
Al bar con gli amici, mentre si chiacchiera dal vivo, al ristorante. Read more

La Popolarità allunga la Vita, anche nell’Era Digitale

popolarità-longevità

Lo dice la scienza, dalla biologia alla genetica: chi possiede una forte rete di conoscenze ha il 50% in più di probabilità di vivere a lungo, percentuale che sale fino al 91% se le relazioni sono di buona qualità. Cerchiamo di comprenderne il punto di vista psicologico, soprattutto nel mondo odierno fatto di prestigio sui Social Network.

Certamente affermare che la popolarità allunga la durata della vita ha un significato antropologico che risale ai tempi più lontani.
Avere un numero ampio di persone intorno a sé ha permesso, prima di tutto, la sopravvivenza fisica stessa e il perpetuarsi della specie umana. Read more