Non c’è nulla di più Serio del Gioco, e non solo nello sviluppo del bambino

Gioco da tavolo

Se pensiamo al Gioco immaginiamo subito quello di un Bambino. Ed è giusto, perché per il suo sviluppo sano – emotivo, cognitivo, motorio e relazionale – lo spazio del Gioco è il luogo dove può entrare in contatto col proprio mondo interiore e integrarsi con l’universo intorno a lui. Ponendo così le basi della sua Personalità. Eppure, la Natura Libera del Gioco e l’affrancamento da giudizi sociali lo rendono indispensabile anche per gli Adulti. Giocare è Creare. E non c’è nulla di più serio nella vita.

Facciamo che…? Facciamo come se…?
Io allora divento…!
Sì, e poi facciamo che succede questo e quello.
Read more

Perché è difficile Mantenere un Segreto nella vita Online e Offline

Mantenere un Segreto online e offline

Mantenere un Segreto per la mente umana è particolarmente difficile. Non solo oggi, nell’Era Digitale e nella comunicazione sui Social Media. Non poter rivelare anche una piccola notizia o un evento poco significativo comporta un continuo lavoro mentale che affatica il cervello. Lo rivelano gli studi di Neuroscienze: ansia e stress sono costantemente in agguato. Capiamo insieme il perché.

Succede a tutti, indistintamente: mantenere un segreto è faticoso. E lo è maggiormente se a chiederci di tacere sono i familiari o i nostri amici migliori. Read more

Le persone Ansiose sono le più Intelligenti: lo dice la Scienza

stress e ansia

L’Ansia è uno stato fisiologico e mentale tra i più diffusi da sempre, e lo è ancora di più nell’era attuale dove l’Iperconnessione comporta un continuo stato di allerta. Eppure, gli studi scientifici hanno trovato una strettissima correlazione tra l’Ansia e l’Intelligenza, soprattutto l’Intelligenza linguistica e verbale.

Siamo ansiosi, tendenzialmente sempre preoccupati e sicuramente facili a subire gli effetti negativi dello Stress? Si tratta di una reazione di difesa, inizialmente del tutto inconscia, regolata fisiologicamente dal rilascio di un particolare ormone, il cortisolo. E’ un ormone steroideo prodotto dalle ghiandole surrenali poste proprio sopra ai reni. Read more

La Gestione delle Emozioni nell’Era Digitale e sui Social Network

Emozioni nell'Era Digitale e sui Social Network

Riconoscere, comprendere e accettare le Emozioni che proviamo è il primo passo per poterle Gestire. E questa competenza è particolarmente importante nell’Era Digitale, dove la comunicazione virtuale lascia ampio campo a differenti interpretazioni.
Gestire le Emozioni permette di instaurare Relazioni di fiducia e coerenza: la bella notizia è che si può imparare a farlo.

Incomincio da una tesi, una specie di assioma dell’Intelligenza Emotiva: diamo un Significato alla comunicazione e alle esperienze che viviamo in base alle Emozioni che proviamo in quel preciso momento.
Perfino in base agli Stati d’Animo, che – rispetto alle Emozioni – sono molto più vulnerabili e repentini.

Come districarsi, quindi, nella Comunicazione Digitale e, in particolar modo, sulle piattaforme dei Social Network, dove le Emozioni sono ridotte per lo più a Emoticons e possiamo facilmente non comprendere il senso di quanto leggiamo? Read more

Il Potere può danneggiare il cervello e far ammalare le Relazioni

leader e il potere

Neuroscienza e Psicologia stanno attualmente indagando su quanto gli uomini di Potere perdano facilmente Empatia e Sensibilità Emotiva, le doti che per prime li hanno resi Leader. Alla base di queste affermazioni ci sarebbe un vero e proprio danno cerebrale, che altera il funzionamento dei neuroni. Cerchiamo di capire perché.

Il Potere ammala? Sì.
E’ quanto rivela l’ultima ricerca di Neuroscienze pubblicata su The Atlantic: il Potere, addirittura, causa danni al cervello, oltre a far perdere ai Leader quelle stesse doti che li hanno resi tali.
E la ricerca aggiunge: se il Potere fosse un farmaco, la lista degli effetti collaterali sarebbe pari a quella di una droga, non solo inebriante, ma capace di creare alterazioni importanti nelle reti neuronali. Read more