Le mie albe

sunrise copertina

Con un lungo post in cui racconto la mia cruda esperienza di vita, il blog #InLuce riapre i battenti. E mi accorgo che nella mia storia la luce è quella che ho mantenuto dentro. Soprattutto, è quella che ho ritrovato in ogni alba. Ogni giorno che iniziava dallo stupore del cielo e si trasformava in fretta in dolore vivo.

Questo è un post diverso. È un pezzettino della mia vita, che fa male raccontare, ma fa più male tenere nascosto.
Devo andare indietro a infiniti mesi fa.
Tutto è iniziato nel posto sbagliato, nel momento sbagliato. Ero nei bagni di uno stadio (in pochi mi immagineranno tesserata). Caddi e non seppi rialzarmi.
Ma c’era troppa confusione perché qualcuno mi aiutasse. Rimasi a terra per almeno 5 minuti, fino all’inizio del secondo tempo. Poi, piano piano, con le mani mi attaccai ai lavandini grondanti e mi rimisi in piedi.
È una storia sporca, sì, ma è una storia vera. Read more

Vita da Mamma: le Emozioni che il Mondo Digitale non cambierà mai

l'emozione di essere una mamma digitale

Il racconto di un’esperienza vera da parte di chi su Web e Social Media si impegna e lavora ogni giorno. Emozioni rare e forti, indelebili, per lei che ha dato la vita e per noi che leggiamo la sua storia.

Sono mamma da 17 anni. Era il lontano 2000 quando la notte del 29 agosto è venuto al mondo lui, Daniele, l’uomo di cui mi sarei innamorata al primo colpo.
La mia è stata una gravidanza perfetta, zero fastidi, niente notti insonni e zero nausee. Sì avete capito bene, zero nausee. Un tasto dolente, questo, per noi donne, perché ci accompagnano quasi sempre nei primi mesi della gravidanza, e se non si presentano ecco che ci trasformiamo in divoratrici seriali di tutto ciò che ci passa davanti alla bocca. Read more